Avventura a Hokkaido.

Oggi voglio parlare della mia ultima avventura nel nord del Giappone.
Amo la natura, non fraintendetemi, amo passare il tempo in città, ma c’è qualcosa nell’essere immerso nella natura che la città non potrà mai sostituire.

La natura è “energizzante” c’è qualcosa nella bellezza degli spazi aperti che ispira soggezione. In Giappone, ce sempre una foresta da esplorare o una cascata da raggiungere – la natura selvaggia non è mai troppo lontana.

Ho avuto l’opportunità di viaggiare a Hokkaido, l’isola più settentrionale del Giappone. Hokkaido è famosa soprattutto per le sue patate, i latticini, la neve e le vaste aree incontaminate di natura selvaggia. Amo Hokkaido perché sembra essere un luogo perfettamente in equilibrio con la natura. Ho trascorso un mese esplorando Hokkaido: scalando montagne, remando lungo i fiumi, facendo escursioni in foreste incontaminate, osservando le nuvole di zolfo che si alzano da un vulcano attivo, svegliandomi ammirando l’alba. Era assolutamente mozzafiato.

Penso che la mia parte preferita del viaggio sia stata il fatto che sia successo in autunno. Se ami l’autunno – l’aria frizzante e fredda delle stagioni che cambiano e lo spettacolo delle foglie che cadono dagli alberi, sicuramente dovreste andare a Hokkaido.

Le foglie autunnali in Giappone, e in particolare a Hokkaido, arrivano prima rispetto a tutto il resto del Giappone. Le prime foglie autunnali iniziano a Hokkaido perché è l’isola più fredda dell’arcipelago Giapponese. La posizione unica delle isole Giapponesi, permette di poter inseguire la stagione autunnale da metà settembre fino alla fine di novembre fino all’inizio di dicembre. Se pensi che la stagione dei fiori di ciliegio siano qualcosa che ti piacerebbe vedere in Giappone, le foglie autunnali sono altrettanto incredibili, se non di più. Proprio come la guida ai fiori di ciliegio che ti dice quando arriveranno i fiori, i giapponesi hanno una pratica guida aggiornata sui koyo (foglie autunnali) che ti fa sapere quando le foglie sono verdi, iniziano a cambiare, si avvicinano al picco e cadono.

Un posto dove andare se doveste venire a Hoddaido è il Monte Asahi-dake nel Parco Nazionale Daisetsuzan. Alla base della montagna, di solito ce una breve escursione attraverso una piccola foresta con foglie d’oro/rosso brillante e arancione che contrastano perfettamente con i boschi ancora semiverdi. Da lì ce una funivia che porta a metà della montagna, dà la su attraverso la pioggia e la nebbia, si possono ammirare le foreste che da verdi passano a quel colore arancione tipico autunnale.

A proposito di stelle, c’è un posto a Hokkaido dove ti senti quasi come se fossi su un altro pianeta. Si fa una breve passeggiata nella natura su sentieri verdi e muschiosi da Kawayu Onsen verso il Monte Iozan, giustamente chiamato anche Montagna di zolfo. Il monte è un vulcano attivo, ma non emette la lava. Qui ci sono tantissime nubi sulfuree che sbuffano dal terreno, bianche e dense. Un po’ come in Islanda, si posso ammirare gli sbuffi di zolfo (l’odore e forte) e per i più coraggiosi ci sarebbe la possibilità di fare anche dei bagni di zolfo. Ovviamente, come per tutto il Giappone, questi luoghi hanno un sacco di miti e leggende. Chi sa, forse, ne scriverò in un altro articolo.

Vi starete chiedendo, dove ho soggiornato? beh, quasi tutto il tempo da un amico Giapponese (prima volta che mi invita a casa sua ad Hokkaido) ma ho anche soggiornato in un RYOKAN!. Ho sempre desiderato soggiornare in un ryokan, è una tradizionale locanda giapponese. Quello in cui siamo stati era un po’ più “moderno”, ma era comunque un ryokan e ti forniscono i yukata (abiti giapponesi) e l’atmosfera generale era incredibilmente festosa. Il cibo era squisito, portata dopo portata ho potuto assaporare i fantastici prodotti di Hokkaido preparati alla perfezione.

Un’ultima cosa: Hokkaido è nota per il suo pesce fresco il migliore in circolazione e uno dei modi migliori per gustarlo è scegliere tu stesso un katte-don. È stata l’ultima cosa che ho fatto a Kushiro City prima di volare a Tokyo. Kushiro è sede di un grazioso mercatino alimentare chiamato Washo Ichiba.

Hanno tutti i tipi di cibo, ma per lo più tutti scelgono di fare il katte-don, che è una ciotola di riso ai frutti di mare. Compri il riso in uno dei negozi di riso, poi vai in giro per i diversi negozi di pesce e compri il sashimi. È stato uno dei migliori pasti a base di pesce che ho mai fatto.

Esperienza fantastica questa avventura ad Hokkaido, sicuramente non è la meta più ambita in Giappone, tutti scelgono per ovvie ragioni, Tokyo, Osaka, Kyoto ecc ma vi posso assicura che Hokkaido non è da meno in quanto a bellezza, inoltre, è la zona del Giappone più “verde” e “tradizionale”.

P.S.

Prima di intraprendere qualsiasi viaggio consultate sempre il sito della Farnesina e quello del Governo Giapponese per la situazione Covid.

https://www.japan.travel/en/

https://www.jnto.go.jp/

https://www.japan.go.jp/japan/visit/index.html

https://www.viaggiaresicuri.it/country/JPN

6 pensieri su “Avventura a Hokkaido.

    1. Ciao wwayne
      Sono stato molto impegnato ad aiutare degli amici ucraini e poi sono stato in una parte del Giappone diciamo “fuori” dal mondo.
      Prendo sempre dei periodi di “distacco” dai social, blog ecc.

      "Mi piace"

      1. Ti fa veramente onore. Colgo l’occasione per dirti che il mio post di Maggio verterà attorno ad un romanzo ambientato proprio in Giappone, “Tokyo a mezzanotte” di Mia Another: acquistalo in formato ebook, è uno dei libri più belli che io abbia letto nel 2022.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...